mercoledì 20 maggio 2009

dario franceschini scrive a mia nonna (morta da sei anni)

abito nella casa che fu di mia nonna. un privilegio affettivo ed economico che tocca a pochi, anche fra noi figli unici.

di quando in quando ricevo ancora posta indirizzata a lei, che cestino senza neppure aprirla. si tratta per lo più di pubblicità: aziende che vendono prodotti a domicilio, testimoni di geova in cerca di nuovi aderenti, associazioni in cerca di contributi, gite organizzate a pietralcina per fare visita a padre pio.

ormai mia nonna è morta da parecchi anni. e la frequenza con cui ricevo lettere a lei indirizzate si è dilatata talmente tanto da rendere questo un fatto quasi eccezionale.
stamani scopro che
le ha scritto dario franceschini. si rivolge a lei chiamandola per nome ('gentile signora renata...'). poi si sofferma sull'aiuto ai figli e ai nipoti, sul ruolo delle donne in politica e nella società. e la invita a votare pd.

vabbè, sono consapevole che questa è solo una delle tante lettere stampate e inviate a migliaia e migliaia di ipotetici elettori con destinatari inseriti in automatico.

ciò che mi sorprende è il tono di confidenza e cordialità con cui franceschini scrive rivolgendosi a mia nonna, morta ormai sei, sette anni fa.

mi sento a disagio. forse sarebbe meglio che gli elenchi acquisiti in passato dai partiti politici fossero una volta tanto aggiornati. perché c'è il rischio concreto di suscitare nella gente l'effetto contrario rispetto a quello sperato.

ma forse, ormai, faccio parte di quelle 'perdite calcolate' per cui il gioco vale ancora la candela.

3 commenti:

  1. Aspettati anche una letterina di Silvio, che tanto gli archivi del Pdl sono gli stessi del Pd :-)

    RispondiElimina
  2. eheheh. ebbene, se dovesse arrivare pubblicherò anche quella. questo, però, pone un ulteriore interrogativo sugli usi e costumi della politica d'oggi.

    maledetti elenchi.
    io ad esempio ho deciso di non rientrare in nessuno di questi.
    mi sorprendo solo di come, a distanza di così tanti anni, gli indirizzari non siano aggiornati. eppure lo sfrozo di scrivere lettere dedicate come questa - destinata ad una 'donna' e per di più 'anziana' - lo abbiano fatto. magari si prendano la briga di verificare se a 88 anni si è sempre in vita...

    RispondiElimina
  3. aggiornamento sul tema.
    ho fatto ciò che avrei dovuto fare tempo fa: leggere le scritte piccole piccole che dicono che sì, è possibile cancelarsi dagli elenchi. così ho cercato il sito dell'agenzia e ho scritto una mail per chiedere la rimozione.

    poche ore dopo, ecco la risposta.

    "Gentile Signor Testa,
    con la presente desideriamo confermarle che Addressvitt ha provveduto a cancellare il nominativo della Signora Renata XXXXX dal proprio database.
    Rammaricandoci per l’accaduto, ci auguriamo voglia accettare le nostre più sentite e sincere scuse.
    Cordialmente
    Fxxxxx Xxxxxx"

    c'è tempestività nella rimozione.
    quindi spero che altri, nelle mie stesse condizioni, seguano gli stessi passi.

    RispondiElimina