domenica 24 maggio 2009

|film| ex drummer (koen mortier, 2007, belgio e olanda)



tre musicisti con handicap, drogati e psichicamente instabili, convincono un famoso scrittore a far parte della loro band: suonerà la batteria e parteciperà con i the feminist a un concorso musicale fiammingo destinato a soli disabili.

tra gay, folli stupratori, uomini dal cazzo gigante e tossicodipendenti fuori di testa, il film di koen mortier -ispirato al romanzo di herman brusselmans- è un concentrato di sesso, violenza, incesti. e cattiveria. quella pura, gratuita, senza limiti. quella che non risparmia niente e nessuno.

ex drummer è stato ingiustamente paragonato a trainspotting. in verità si tratta di un mezzo pulp catastrofico dove non ci sono sopravvissuti. nessun vincitore e nessun vinto. una sconfitta globale e trasversale che coinvolge tutti: disadatti, emarginati, borghesi e intellettuali. resta comunque un film da guardare (e ascoltare) almeno una volta nonostante il doppiaggio: l'anticonvenzionale sguardo del regista e la colonna sonora, che offre un eccellente tributo al punk-rock continentale, rappresentano due buoni motivi. ex drummer è però vietato ai minori di diciotto anni. (ed è sconsigliato agli stomaci più deboli).

voto: 6

3 commenti:

  1. non sarei così assoluto.
    non è un capolavoro, ma nel suo genere può raccontare qualcosa. anche se quel qualcosa è talmenta assurdo, cinico ed estremo da lasciare senza fiato.

    RispondiElimina
  2. Non scherziamo, è un capolavoro!

    RispondiElimina